Tu sei qui

Cooperativa sociale

COOPERATIVE SOCIALI E LORO CONSORZI
Ai sensi della L. 381/1991 e L.R.T. 87/1997 le Cooperative e Consorzi sociali sono organismi senza scopo di lucro che perseguono l'interesse generale della comunità, la promozione umana e l'integrazione sociale dei cittadini, attraverso la gestione di servizi educativi e socio sanitari e di attività finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate.
La L.R.T. 87/1997 ha istituito l'Albo Regionale delle Cooperative e Consorzi Sociali, articolato per Province. L'Albo è suddiviso in tre sezioni A, B. C.
L'iscrizione all'Albo è condizione necessaria per la stipula delle convenzioni con Enti Pubblici.
 
ITER E REQUISITI
La domanda, sottoscritta dal Legale rappresentante della Cooperativa o del Consorzio,  deve essere presentata al Comune dove ha la sede legale (L.R.T. 21/2016). Il Comune, nel cui territorio ha sede legale la cooperativa, trasmette la domanda e la relativa documentazione per l’iscrizione  all’Albo delle Cooperative Sociali, alla Provincia di Lucca, in via telematica entro tre giorni dalla presentazione. 
Il modulo per presentare domanda di iscrizione al Registro è scaricabile nella sezione Modulistica
Possono chiedere l'iscrizione in una delle tre sezioni dell’Albo Regionale delle Cooperative e Consorzi Sociali, le Cooperative con i requisiti previsti dalla Legge 381/91 e dalla LRT 87/97:
- Sezione A: cooperative che gestiscono servizi socio-sanitari ed educativi, per l’iscrizione è richiesta l’effettiva autonomia tecnica, organizzativa e di bilancio, il possesso da parte di soci lavoratori e dipendenti dei titoli di studio e attestati professionali per svolgere le mansioni loro assegnate. Per potersi iscrivere occorre che siano trascorsi almeno sei mesi dalla costituzione della cooperativa.
- Sezione B: cooperative che possono gestire attività produttive, commerciali e di servizi di vario tipo, purché finalizzate all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate. Si richiede la presenza idonea in quanto a numero e professionalità di soci lavoratori, volontari e dipendenti al fine di un corretto inserimento delle persone svantaggiate. Le persone svantaggiate devono costituire almeno il 30% dei lavoratori della cooperativa.
- Sezione C: Consorzi di Cooperative che almeno per il 70% devono essere iscritte all’Albo regionale e che siano in possesso dei requisiti citati in precedenza.
Lo Statuto deve contenere espressamente gli elementi previsti dalla L. 381/1991 e dalla L.R.T. 87/1997.
 
Documenti generali da allegare:
1. copia dell’Atto costitutivo e dello Statuto vigente;
2. certificato d’iscrizione all’Albo delle Società cooperative (D.M. 23 giugno 2004);
3. certificato d’iscrizione alla Camera di Commercio non anteriore a mesi tre;
4. elenco dei soci, dei soci volontari e dei soci sovventori;
5. copia dell’ultimo bilancio approvato, includendovi la nota integrativa, le relazioni del
Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale
6. dichiarazione del legale rappresentante della cooperativa che attesti la regolare
assunzione di tutti i lavoratori ed il rispetto della normativa contrattuale vigente.
7. fotocopia carta identità del presidente e legale rappresentante
 
Inoltre va allegato a seconda della sezione in cui si chiede l’iscrizione:
 
Per le Cooperative della Sezione A:
1. Dichiarazione del legale rappresentante attestante il possesso da parte dei lavoratori, dei soci o dei dipendenti, dei titoli di studio e degli attestati professionali idonei ai sensi della normativa regionale e nazionale vigente. Laddove la Cooperativa non sia ancora attiva, una dichiarazione attestante il possesso dei medesimi al momento dell’inizio effettivo dell’attività;
2. Una relazione sulle attività svolte e su quelle in programma, per la valutazione dell'effettiva autonomia tecnica ed organizzativa.
 
Per le Cooperative della Sezione B:
1. dichiarazione del legale rappresentante che attesti:
- il numero delle persone svantaggiate inserite o da inserire nel lavoro, in misura non inferiore al trenta per cento dei lavoratori della Cooperativa;
- il possesso di apposita certificazione rilasciata dalla autorità competente, attestante, per ognuna delle persone svantaggiate inserite, la situazione di svantaggio ed il periodo di presunta durata di tale situazione;
2. relazione concernente:
- la tipologia delle attività svolte e di quelle in programma, le modalità di impiego lavorativo delle persone svantaggiate, in conformità a quanto previsto dai piani di inserimento;
- l’indicazione del possesso o meno della qualità di socio delle persone svantaggiate, con riferimento a quanto previsto dall’art. 4, comma 2, della L. 381/’91.
 
Per le Cooperative della Sezione C (Consorzi):
1. Dichiarazione del Legale Rappresentante che attesti la composizione del Consorzio con almeno il 70% di Cooperative Sociali aventi i requisiti previsti dalla normativa nazionale e regionale sulle cooperative sociali e siano iscritte in una delle sezioni suddette.
2. Relazione sull'attività svolta e su quella in programma.
 
 
L’iter di iscrizione si conclude in 60 gg. salvo sospensioni per richiesta di integrazione della documentazione.
Gli Atti di iscrizione/modifica/cancellazione sono inviati tramite pec alla Cooperativa/Consorzio,  all’Ufficio Provinciale del Lavoro, alla Camera di Commercio e alla Regione Toscana. L’ Atto viene pubblicato per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione, e sul portale del terzo settore della Provincia di Lucca.
Contro l'Atto di diniego all'iscrizione o contro l'Atto di cancellazione dall’Albo si può presentare ricorso in via amministrativa, entro 30 gg. dal ricevimento dell'Atto, al Dirigente responsabile della tenuta dell’Albo.
 
Per mantenere l'iscrizione all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali, vi è l'obbligo di inviare alla Provincia di Lucca, entro trenta giorni dall’avvenuto deposito in Tribunale, gli atti concernenti le modifiche dello statuto o dell’atto costitutivo.
Ogni Cooperativa deve comunicare alla Provincia di Lucca la perdita dei requisiti previsti dalla L.381/91 e dalla L.R.T. 87/97, in base ai quali è stata disposta l’iscrizione all’Albo Regionale.
Ogni anno le cooperative sociali sono tenute a presentare la documentazione necessaria all’Ufficio per verificare il permanere dei requisiti in base ai quali è stata disposta l’iscrizione all'Albo Regionale in previsione della revisione dell'Albo stesso.

Le Cooperative inadempienti sono CANCELLATE d’ufficio dall’Albo.
La cancellazione dall’Albo comporta per gli enti pubblici operanti nel territorio regionale l’obbligo di risoluzione dei rapporti convenzionali in atto.
 

RIFERIMENTI NORMATIVI

LEGGE del 8 novembre 1991 n. 381 – Disciplina delle Cooperative Sociali
LEGGE RT del 24 novembre 1997 n. 87 – Disciplina dei rapporti tra le cooperative sociali e gli enti pubblici che operano in ambito regionale.
 

Informazioni: