Tu sei qui

PALESTINE CHILDREN'S RELIEF FUND - ITALIA / SOCCORSO MEDICO PER I BAMBINI PALESTINESI

Scheda associazione

Ragione sociale:
PALESTINE CHILDREN'S RELIEF FUND - ITALIA / SOCCORSO MEDICO PER I BAMBINI PALESTINESI
Iscrizione provinciale: 
599
Acronimo: 
PCRF-Italia
Codice fiscale: 
94012630466
Indirizzo sede legale: 
VIALE ROMA 263
Comune: 
Pietrasanta
CAP: 
55045
Provincia: 
Lucca
Telefono: 
0584 21714
Email: 
martina@pcrf.net
Email alternativa: 
luisipcrf@gmail.com
Posta Elettronica Certificata: 
italy@pcrf.net
Anno nascita ente: 
2013
Data costituzione associazione: 
12/07/2013
Provincia di costituzione: 
Lucca
Comune di costituzione: 
Pietrasanta
Settore prevalente: 
VOLONTARIATO INTERNAZIONALE
Codice attivita prevalente:
SOLIDARIETA INTERNAZIONALE
Altre attività:
  1. EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE
  2. ASSISTENZA FAMIGLIE
  3. ATTIVITA RICREATIVE DI CARATTERE SOCIALE
  4. DONNE
  5. IMMIGRATI - PROFUGHI
  6. MINORI - GIOVANI
  7. RACCOLTA FONDI

Iscrizione
Decreto iscrizione: 27
Data iscrizione: 24-07-2014
File decreto iscrizione: decreto 27 del 240714.pdf

Variazioni
Decreto variazione:
Data variazione:
File decreto variazione:

Cancellazione
Decreto cancellazione:
Data cancellazione:
File decreto cancellazione:

Rappresentante legale: 
Vincenzo Luisi
Relazione concernente l'attivita' associativa svolta nell'anno precedente: In breve nell'anno 2018 le attività principali si sono sostanziate in: • Missioni chirurgiche in Palestina e di formazione "on the job" del personale sanitario locale coinvolto. Realizzate da equipe italiane di esperti partecipanti a titolo volontario, le missioni sono avvenute presso strutture sanitarie governative di Cisgiordania (Palestine Medical Complex di Ramallah e Rafidia Hospital di Nablus) e Striscia di Gaza (European Gaza Hospital e Nasser Hospital di Khan Yunis e Al Shifa di Gaza city) ed hanno interessato: - la cardiologia interventistica (team misto con FTGM, AO Brotzu di Cagliari, Università Federico II di Napoli, AOU Pisa, AO Padova impegnati a prima a Maggio e successivamente a Dicembre, per 30 pazienti totali); - la chirurgia laparoscopica (AVNO - Ospedale San Luca di Lucca, in missione a Novembre per 11 pazienti operati); - la chirurgia plastica (Novembre, pazienti operati 22); - la neurochirurgia (AOU Meyer di Firenze, in missione a Novembre con 8 pazienti operati). • Altre missioni per la formazione e l’aggiornamento del personale sanitario locale, monitoraggio ecc. - 1 missione di odontoiatria a Nablus nel mese di Ottobre per 40 pazienti (bambini e giovani del campo profughi); - 1 missione di formazione in Emergenza-Urgenza nella Striscia di Gaza (team AOU Pisa e PS di Bologna, realizzata ad Ottobre e rivolta a 41 partecipanti tra EGH e Al Shifa Hospital); - 1 missione di formazione per l'introduzione della Checklist di sala parto negli Ospedali pubblici palestinesi, quale strumento per la promozione della sicurezza e qualità delle cure materno-infantili promossa dalla WHO (Centro GRC – WHO Collaborating Centre della Regione Toscana coadiuvato da AOU Siena e Hospital Universitario Ramón y Cajal di Madrid, con la collaborazione di WHO) realizzata a Dicembre, rivolta a 70 partecipanti di Cisgiordania e Striscia di Gaza; - 2 missioni inerenti la componente di Primary Health Care per coordinamento, monitoraggio e formazione manageriale del personale dirigenziale del Distretto sanitario di riferimento, realizzate a Settembre e a Novembre (in collaborazione con WHO); - 1 missione di formazione in ambito di Salute Mentale per educatori e altri operatori socio-sanitari delle OSC in materia di Systemic-Relational Therapy and Family Approach realizzata a gaza nel mese di Maggio, in collaborazione con l'Università Milano Bicocca; - 1 missione di monitoraggio e follow-up dei pazienti pediatrici con Epidermolisi Bollosa residenti nella Striscia di Gaza. • Equipaggiamento informatico per l'informatizzazione dei servizi delle cure di base di 2 Primary Health Centres (Banysohila Clinic e Nasser Clinic Outpatient Department) del distretto sanitario di Khan Yunis e Rafah. Al fine di soddisfare i requisiti di legge previsti a livello locale, è stata realizzata una gara pubblica per la fornitura dell'attrezzatura prescelta congiuntamente col MOH e WHO e che sarà realizzato nel primo semestre del 2019. • Rifornimenti di strumentazione chirurgica per la realizzazione di missioni e l'equipaggiamento dei reparti dove le medesime missioni hanno luogo. In particolare sono stati acquistati materiali per la cardiologia interventistica (cateteri e altri devices), per la toracoscopia, ecc. • Attività di comunicazione e informazione: sostanziata in eventi di diffusione delle iniziative e del contributo dei donatori, aggiornamento della pagina facebook e twitter, promozione della campagne di raccolta fondi e di nuove collaborazioni nell'ottica del rafforzamento delle azioni a favore della popolazione palestinese • Gestione interna dell'associazione: revisione Statuto, aggiornamento policy in materia di privacy, coordinamento dei volontari, ecc.
 
Relazione concernente l'attivita' associativa in programma per l'anno in corso: Attualmente sono in corso attività di progetti sostenuti sia dalla Regione Toscana (Centro Salute Globale) che dalla Chiesa Valdese (Fondi otto per Mille), oltre che da singoli donatori privati. In corrispondenza dell'emergenza sanitaria ormai cronica riscontrata nella Striscia di Gaza, gli sforzi si concentrano in quest'area del paese. Proseguono inoltre le attività maggiormente "istituzionalizzate" come quelle legate alla cardiologia interventistica, all'endoscopia respiratoria e al supporto ai bambini affetti da Epidermolisi Bollosa. Attenzione particolare è infine rivolta alla componente della Primary Health Care nei centri più periferici e alla Sicurezza del Paziente nei centri ospedalieri più centrali. In generale tutte le attività sono supportate da partner esperti nei settori di riferimento e sono realizzate in stretta collaborazione con il Ministero della Sanità palestinese e con l'Organizzazione Mondiale della Sanità.